lunedì 30 gennaio 2012

Liberiamo una ricetta: carciofi alla giudia


Ecco. Lo ammetto. Le foto della ricetta che posterò non sono state scattate nella mia cucina. Non mi sento in grado di preparare questo piatto come si deve ma, siccome lo adoro, ogni tanto mi piace andare a gustarmelo nel noto ristorante romano Giggetto al portico d'Ottavia che, a dirla tutta, è il più antico ristorante che prepara carciofi alla giudia.

Se passate da Roma non mancate di andare a mangiare i carciofi alla giudia da Giggetto e le altre specialità della cucina romana.
Dicevo che non mi sento in grado di cucinare questo piatto perchè è molto elaborato.
ecco la ricetta:

Ingredienti:
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe
  • carciofi
Procedimento:
Lavate i carciofi e privateli delle foglie esterne più dure. Una volta pulito correttamente deve somigliare ad una rosa.
Dopodichè passare il carciofo nel sale e nel pepe e prepararsi alla frittura.
Il carciofo alla giudia ha bisogno di una doppia frittura: la prima per 20 minuti nell'olio a 130°, in seguito porre i carciofi fritti su una gratella a raffreddare. Dopodichè procedere con la seconda cottura a 170° per tre minuti.
Questo il croccantissimo e gustosissimo risultato



Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo ad una amica. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web

biscotti con farina d'avena e arancia per S.Valentino



La farina d'avena è un validissimo sostituto della farina di grano. L'ho scoperta da poco e il suo sapore dolce e delicato mi ha subito conquistata.

Ne ho fatto del pane che è venuto buonissimo, bianco e morbido e poi dei biscottini a forma di cuore che sono durati il tempo di fotografarli!
In questo periodo che è ricco di arance e mandarini, questa ricetta aiuta a riciclare tutti i frutti un pò ammaccati poichè occorre il succo di 2 arance o 4 mandarini per preparare la ricetta.

Ingredienti:

200 gr di farina d'avena
50 gr burro
una bustina di cremor tartaro
il succo di 2 arance spremute
100 gr di zucchero
3 uova

Procedimento:

sbattete il tuorlo delle uova con lo zucchero, unire la farina, il burro, il cremor tartaro e il succo delle arance, montare gli albumi a neve e incorporarli al composto.
Mettere nelle formine e infornare per 25 minuti a 180 gradi.

Buon appetito!

Approfondimenti:

proprietà dell'avena

Avena e celiachia


Avena tonificante ed energizzante

Mariaelena La Banca aka yummy

mercoledì 25 gennaio 2012

Facciamo il pane cotto al vapore!

Su consiglio di una nuova amica downshifter ho provato a preparare il pane in una maniera insolita: cuocendolo al vapore.
Che differenza c'è rispetto a quello cotto nel forno tradizionale?
i panini cotti nel forno lievitano maggiormente formando molta più "mollica" all'interno.
Quelli cotti al vapore sono molto simili ai panini bianchi, morbidissimi dentro e molto croccanti fuori.
La ricetta me l'ha fornita Chiara del blog esperire esperando
essendo una grande fan della panificazione ho voluto provare!
allora, rispetto alla ricetta tradizionale, che prevede

  • 500 gr. di farina
  • 200 gr. di acqua
  • 100 gr. di latte
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 20 gr. di olio di oliva extravergine
  • 10 gr. di sale
  • 10 gr. di zucchero
bisogna cambiare il rapporto della farina con 300 gr di farina 00 e 200 gr di farina 0.
In questo modo il pane risulterà morbido e bianco.
Dopo aver impastato gli ingredienti, (per i fan del bimby: Versare nel boccale l’acqua, il latte, il lievito, l’olio lo zucchero e scioglierlo: 5 sec. Vel. 4-5. Aggiungere il sale e la farina: 50 sec. Vel. 6 più 1 min. Spiga. Lasciare lievitare l’impasto, per circa un’ora, coperto ed in luogo caldo.) si lascia il pane a lievitare per circa 1 ora (io ho usato la farina grezza per questo il mio pane è più scuro!)


Poi formare dei panetti e metterli nei pirottini

e poi disporli sulla teglia del forno a 180° insieme ad un pentolino pieno d'acqua. ( Oppure, sempre per fan del bimby, temperatura varoma, vel. 2, 40 minuti)
il risultato vi sorprenderà...


Con la stessa pastaho fatto anche la pizza! peccato che non si senta il profumo e non si gusti il sapore via web ma credo che le immagini parlino da sole!!

Mariaelena La Banca aka yummy

lunedì 23 gennaio 2012

un menù a base di mele!




Oggi, per il nostro meatless Monday, vi propongo un menù a base di mele.
Un pizzico di fantasia in cucina aiuta a preparare dei piatti sani e gustosi, facili e veloci da preparare.
La mela è un frutto davvero eclettico. vi sono numerose qualità che hanno un sapore diverso: croccanti, morbide, rosse e gialle...conquistano per il loro colore e il loro sapore. Ma perchè mangiare la mela solo a fine pasto o per uno spuntino? utilizziamo la mela per preparare tutti i piatti:dall'antipasto al dolce!




Antipasto: tortine di mele
dal sito butta la pasta

  •     200 g di pasta sfoglia
  •     2 mele rosse
  •     200 g di stracchino
  •     1 tazzina di panna da cucina
  •     2 cucchiai di miele
  •     1 limone
  •     Sale
  •     Pepe

    Preparazione:
    1. Stendete la pasta sfoglia fino a circa 3 mm di spessore, e ricavatene tanti cerchi utilizzando un bicchiere del diametro di circa 7 cm. Sistemateli su una teglia foderata di carta forno e fateli dorare in forno.

    2. Una volta dorati, spalmateli con una crema omogenea composta da stracchino, panna da cucina, sale e pepe. Disponete le piccole sfoglie su un piatto di ceramica e cospargetele di buccia di limone finemente grattugiata.

    3. Sbucciate le mele, affettatele a spicchi sottili e spruzzatele di succo di limone per non farle annerire. Sgocciolatele per bene e sistemate due spicchi di mela su ogni sfoglia.

    4. Colate un filo di miele su ogni sfoglia, passatele in forno caldo per qualche minuto fino a far gratinare le mele, e servite.


Primo piatto: risotto alle mele
 dal sito cookaround

  • 300 gr di riso padano 
  • burro 
  • olio di oliva 
  • brodo di carne 
  • una mela 
  • un pizzico di formaggio Grana Padano 
  • sale
 Secondo piatto: Insalata di tofu e mele con salsa alle noci
dal sito Kitty's kitchen



 Ingredienti:

  • insalata mista
  • 1 panetto di tofufette di mela
  • uva sultanina
  • olio sale
per la salsa alle noci:
  • 250 gr di gherigli di noci
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale grosso
  • pepe bianco
Procedimento: 
dopo aver pestato a sufficienza olio sale e noci, mettere tutto in un barattolino e usare per condimenti vari.
Far saltare il tofu in padella con un pò di olio per scaldarlo leggermente. Unire tutti gli ingredienti dell’insalata a vostro piacimento.
Contorno: insalata di mele e spinaci
 Ingredienti:
  • spinaci
  • pinoli
  • mele
  • aceto di mele
  • sale
  • olio
Procedimento:
Questa insalata è facilissima, basta prendere degli spinaci teneri teneri, aggiungere pinoli e noci, una mela tagliata a cubetti (e qualche fettina per decorare), spruzzare con un po' di limone e condire con una salsina fatta facendo sciogliere il sale nell'olio, amalgamare bene e poi aggiungere un po' di aceto di mele che io adoro ed è molto piu' delicato ed adatto agli spinaci.


dolci: torta di mele

dalla tavola di casa mia


Ingredienti:
  • 4 mele
  • 175 gr farina
  • 175 gr zucchero
  • 70 gr zucchero
  • 2 uova
  • 1 vasetto di yogurt
  • 50 gr di gherigli di noce
  • la scorza e il succo di un limone
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro

Procedimento:
Tagliare le mele a spicchi e irrorarle col succo di limone. Metterle da parte. amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto morbido. Versarsare metà del composto in una pirofila e disporre metà delle mele. ricoprire con l'altra metà del composto e disporre sopra le rimanenti mele. Infornare a 170 gradi per 20 minuti.